Operazione Mato Grosso

Operazione Mato Grosso

La storia e il movimento

In collaborazione con le attività MGS vogliamo presentare l'Operazione Mato Grosso. Vuoi farne parte? Scopri un po' chi sono e cosa fanno!


OMG - Operazione Mato Grosso

La storia

Nell’ottobre del 1964 giunge in Italia Padre Pedro Melesi che, dopo dieci anni di permanenza in missione in Brasile, parla della situazione della sua gente e delle difficoltà che incontra nel suo lavoro nel Mato Grosso (regione interna del Brasile al confine con la Bolivia).

Ai campi scuola estivi della Val Formazza, Don Luigi, fratello di don Piero, insieme a don Ugo De Censi (Padre salesiano che diventerà la guida dell’OMG) lanciano l’idea di una spedizione giovanile missionaria nel Mato Grosso. L’obiettivo era offrire in umiltà un servizio ai fratelli della missione di Poxoreo (Mato Grosso), rendendo concreta in tal modo la promessa fatta qualche anno prima da Padre Ugo a Padre Pedro Melesi di andare a trovarlo. Nel 1967 ci fu la prima spedizione in Brasile. Ne parlarono i giornali e la radio. I ragazzi costruirono un centro giovanile a Poxoreo in Brasile. La costruzione non terminò, alcuni rimasero. Altri tornarono l'anno successivo a finire i lavori. Ci furono subito altre richieste da missionari del Brasile, Ecuador, Bolivia, Perù.
Nacque così l'Operazione Mato Grosso.

Dalla prima spedizione giovanile in Brasile, iniziata quasi come un'avventura, si delineò poco a poco un movimento, la cui natura è andata chiarendosi negli anni attraverso svolte successive ed una progressiva maturazione legata alla vita delle persone.

Il movimento

L’O.M.G. è un movimento che attraverso il lavoro gratuito per i più poveri offre a giovani e ragazzi la possibilità di numerose esperienze formative.

Per mezzo del lavoro i giovani intraprendono una strada che li porta a scoprire ed acquisire alcuni valori fondamentali per la loro vita: la fatica, il “dare via” gratis, la coerenza tra le parole e la vita, lo spirito di gruppo, il rispetto e la collaborazione verso gli altri, la sensibilità e l’attenzione ai problemi dei più poveri, lo sforzo di imparare ad amare le persone.

I giovani realizzano LAVORI DI GRUPPO durante i giorni della settimana e, nei fine settimana, CAMPI DI LAVORO. Questi ultimi vedono i giovani impegnati insieme nel tempo libero per svolgere attività di manovalanza e servizio per enti pubblici o privati cittadini ( raccolta materiali riciclabili,  manutenzioni, attività agricole, iniziative di sensibilizzazione ) con cui sostenere i volontari che regalano la loro vita in missione.

Le attività delle diverse missioni in Perù, Ecuador, Brasile, Bolivia sono realizzate grazie ai campi di lavoro, alle attività dei gruppi adulti ed alla carità di gente generosa. In America Latina ci sono numerose spedizioni dove i volontari OMG - giovani, famiglie, sacerdoti - realizzano attività nel campo educativo, religioso, sanitario, agricolo e sociale in generale. I volontari offrono il loro lavoro in forma completamente gratuita.

Ogni estate partono verso le missioni gruppi di giovani per un periodo di 6 mesi.

In Perù oggi l’OMG è presente in oltre 40 comunità, 17 in Ecuador,9 in Bolivia e 12 in Brasile.

I cinque punti chiave dell’OMG

1. I Giovani: un cammino per giovani e ragazzi, vita di gruppo, amicizia, esperienza e avventura per imparare a voler bene a chi è meno fortunato di noi.

2. I Poveri: prestando attenzione agli ultimi c’è sempre qualcuno ancora più povero da accogliere ed aiutare.

3. Il Lavoro: ci si educa alla fatica, a pagare di persona e con il frutto de lavoro si aiutano i poveri.

4. La Capillarità: nel rapporto diretto a tu per tu l’amicizia vera cresce e diventa fedeltà nel tempo.

5. L’Aconfessionalità: credere o non credere non ha importanza per aiutare gli altri. Con una vita buona si ricerca la verità.

Versione app: 3.13.5.5 (94dd45b)