Commento al Vangelo

Sono con voi

Il Vangelo commentato dai giovani e dai salesiani. Prenditi un tempo di meditazione sulla Parola di Dio.


Santissimo corpo e sangue di Cristo

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 28,16-20


In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte che Gesù aveva loro indicato.
Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono.
Gesù si avvicinò e disse loro: «A me è stato dato ogni potere in cielo e sulla terra. Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo».

Commento

Oggi celebriamo la Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo, conosciuta anche come Corpus Domini, è una festa importante nella Chiesa cattolica. Questa solennità celebra la presenza reale di Gesù nell'Eucaristia, cioè la sua presenza viva e reale nel pane e nel vino consacrati, che diventano il suo Corpo e Sangue.

Nel Vangelo che ci viene offerto leggiamo che Gesù ordina ai suoi discepoli di andare nel mondo e fare discepoli di tutte le nazioni, battezzandoli e insegnando loro i suoi comandamenti. Questo mandato non è solo una missione di predicazione, ma anche di sacramenti. Tra questi sacramenti, l'Eucaristia ha un ruolo centrale, poiché è attraverso di essa che i cristiani possono vivere un'unione profonda con Cristo.

Gesù promette: "Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo." Questa promessa si realizza in modo particolare nell'Eucaristia. Ogni volta che celebriamo la Messa, Gesù è realmente presente tra noi nel pane e nel vino trasformati nel suo Corpo e Sangue. Questa presenza è un segno del suo amore e della sua fedeltà alla sua promessa di rimanere con noi.

Immaginiamo di avere un amico che ci vuole così bene da desiderare di stare con noi sempre, in ogni momento della vostra vita. Gesù è questo amico speciale. Nel brano del Vangelo, ci dice che ha ricevuto tutto il potere in cielo e sulla terra e ci manda a diffondere il suo messaggio d'amore. Ma non ci lascia soli in questa missione: promette di essere con noi sempre.

La Solennità del Corpus Domini ci ricorda che Gesù mantiene questa promessa in modo molto concreto. Quando partecipiamo alla Messa e riceviamo l'Eucaristia, non stiamo solo facendo un rito simbolico. Stiamo incontrando Gesù vivo, che entra nella nostra vita e ci nutre con il suo stesso corpo e sangue. È un incontro reale che ci fortifica, ci dona speranza e ci unisce come comunità.

Come possiamo, quindi, vivere questo grande dono nella nostra vita quotidiana?

Partecipare alla Messa:
Ogni volta che andiamo a Messa, specialmente la domenica, ricordiamoci che stiamo vivendo un incontro speciale con Gesù. Partecipiamo con attenzione e con cuore aperto.

Adorazione Eucaristica:
Troviamo del tempo per stare davanti al Santissimo Sacramento, in silenzio, per pregare e meditare. È un momento di intimità con Gesù.

Essere Testimoni:
Come Gesù ci ha mandato a essere suoi testimoni, viviamo i suoi insegnamenti nell'amore verso gli altri. Aiutiamo chi è in difficoltà, ascoltiamo chi ha bisogno, e diffondiamo pace e gioia intorno a noi.

In questo modo, non solo celebriamo la presenza di Gesù nell'Eucaristia, ma lo portiamo anche nel mondo, proprio come ci ha chiesto di fare.

Versione app: 3.15.2.1 (d623a81)