Sezione principale

Alcune testimonianze dall'incontro Giovani MGS per universitari e lavoratori pro...

Riassumere in un breve articolo tutto ciò che è l’animazione missionaria è praticamente impossibile. Ci sarebbero davvero tante, anzi troppe cose da raccontare, ma andiamo con ordine… prima di tutto, chi siamo?


Incontro Giovani MGS per lavoratori e Universitari 

Proposta da Animazione Missionaria

Movimento Giovanile Salesiano Triveneto


 

Riassumere in un breve articolo tutto ciò che è l’animazione missionaria è praticamente impossibile. Ci sarebbero davvero tante, anzi troppe cose da raccontare, ma andiamo con ordine… prima di tutto, chi siamo? Un gruppo di una dozzina di ragazzi e ragazze dai diciotto anni in su, (alcuni fanno l’università, altri l’hanno finita ma non dicono la data della laurea), capitanati da due giovani suore salesiane, Jessica e Manuela, e don Michele, che condividono la voglia di mettersi in gioco dedicando il proprio tempo ed energie agli altri. Detta così sembriamo quasi supereroi, pronti ad agire dovunque ci sia bisogno ma, ovviamente non è così… o forse sì? Sicuramente non combattiamo il crimine e non abbiamo tutine colorate e mantelli, tuttavia non ci tiriamo mai indietro davanti a nulla!

 

Parliamo della nostra ultima avventura, nel Weekend del 6 e 7 marzo 2021 a Mogliano Veneto. Abbiamo conosciuto Mara e i suoi ragazzi, che ci hanno accolto nella meravigliosa sede della loro associazione, che è ancora da sistemare per bene per i tanti progetti che hanno in mente. Qui entriamo in gioco noi. 

 

Facendo due chiacchere tra una stanza svuotata, letti spostati, picchetti faticosamente piantati tra i sassi e scatoloni riordinati (eh sì, ci siamo dovuti guadagnare la merenda) abbiamo scoperto una storia incredibile. Mara, da professoressa di educazione fisica qual era, ha deciso di lasciare il suo lavoro e di fare all-in: investire tutti i suoi risparmi (e anche di più) per creare una casa che fosse accogliente per tutti. E per tutti intendiamo proprio tutti, non è importante quali siano le tue esigenze, come comunichi o come ti sposti. Se siete confusi, proseguite nella lettura. 

 

Appena entrati nella sala da ballo siamo stati colpiti da un vestito da sposa formato da tanti fiori di carta. Mara ci ha spiegato che quel quadro rappresenta a pieno l’idea della sua associazione: ogni ragazzo è un fiore, ciascuno diverso dagli altri. Se tenuti da soli non servono a molto, ma se messi insieme possono creare un meraviglioso capolavoro.

 

Come ogni volta, la fatica, il lavoro e le mani sporche passano in secondo piano e ciò che davvero rimane impresso dentro di noi sono i ragazzi che incontriamo.

 

Mai come questa volta, stando insieme, sentendo le loro storie, parlando della musica preferita, della voglia di colorarsi i capelli di fucsia, ridendo e scherzando siamo riusciti a sentire che sotto sotto siamo tutti uguali. Tutti, in fondo, proviamo le stesse emozioni… no? 

 

Dopo questa botta di vita ci è venuto un certo appetito. Se c’è una cosa che non manca all’animazione missionaria è sicuramente il buon cibo e l’ottima compagnia. E così tra il pasticcio, la pizza gorgonzola e noci, partite a lupi e contadini e un’immancabile finale di Sanremo commentata insieme (che alla fine è la cosa più bella, senza togliere nulla alla musica, per carità) la serata è volata. 

 

In un attimo è già mattina ed è ora di collegarsi in videochiamata con la dottoressa Monica e Fra Gabriele, che lavorano nella comunità San Francesco di Monselice, per un nuovo incontro del percorso “spaccio non spacciato” con cui approfondiamo il mondo delle dipendenze. Tante sono le cose che ci hanno raccontato ma tra tutte ci è rimasto impresso il discorso sulla curiosità. Le persone, soprattutto nel periodo dell’adolescenza, sono naturalmente portate a provare nuove esperienze e a ribellarsi a quelli che sono stati i comportamenti che hanno sempre avuto. A volte questa naturale curiosità trova sfogo nel mondo della dipendenza. Come fare, quindi, ad impedirlo? Il segreto è incanalare quell’energia verso altre attività e mostrare ai ragazzi tutto ciò che il mondo ha da offrire. 

 

All’inizio avevamo detto che riassumere tutto ciò che è l’animazione missionaria in poche righe è praticamente impossibile, speriamo, ad ogni modo, di avervi dato almeno un’idea. Se c’è qualcuno, tuttavia, che è riuscito a sintetizzare lo spirito dell’animazione missionaria in poche righe, è Nicolò Govoni, ragazzo che è partito lasciando tutto per seguire il sogno di aiutare i migranti. “Esci e impegnati per migliorare le cose, perché se aspetti non lo faranno mai. Il mondo riflette il tuo stato d'animo: riempi te stesso di speranza, e la speranza fiorirà tutto intorno a te.” 

 

“Questo è il nostro momento, il nostro tempo. Il nostro giorno è oggi.”

 

Autori:

BALDO RACHELE, 

BORGATO NICOLA, 

CHINAGLIA LORENZO

 

Versione app: 3.13.5.5 (94dd45b)