Sezione principale

Cari ragazzi...

Stiamo assistendo ad un momento di grande incertezza che ci mette di fronte alla nostra fragilità, cerchiamo di farne tesoro per imparare che nulla deve mai essere dato per scontato.


Cari Ragazzi,

come mio solito, questa mattina sono sceso in cortile e non vi nascondo che i cortili vuoti privi dei vostri sorrisi, del vostro vociare e del vostro ricorrervi mi mancano.
L’Astori senza di voi è davvero triste, ci mancate! La vita a volte trascorre inesorabilmente sotto i nostri occhi e spesso diamo per scontato tante cose, perdendo la bellezza è la preziosità di viverle in pienezza.
Stiamo assistendo ad un momento di grande incertezza che ci mette di fronte alla nostra fragilità, cerchiamo di farne tesoro per imparare che nulla deve mai essere dato per scontato. La nostra scuola vuole essere per tutti voi una seconda casa, un cortile per essere amici e un’aula dove imparare ad essere buoni cristiani e onesti cittadini.

Non lasciatevi prendere dal panico emotivo e generale e continuate a fare una vita assolutamente normale. Affidatevi ai vostri genitori e chiedete di essere informati, ma vivete questi giorni con tutta la serenità che sempre vi contraddistingue.
Approfittate per fare qualche passeggiata, per aiutare la mamma e il papà nei lavori domestici, per giocare insieme ai vostri fratelli.

Da preside e non solo da don Nicola, vi raccomando però anche di leggere un buon libro, di ripassare qualche lezione, di rivedere qualche contenuto che non vi è chiaro, di fare qualche esercizio di matematica, scrivere le vostre riflessioni, mettere in ordine i quaderni, leggere qualche brano di storia e un testo in inglese.
Gli insegnanti di invieranno a casa qualche compito, sappiate che la colpa di questo è solo mia e non loro, ma lo facciamo perché vi vogliamo bene.

Un abbraccio a tutti, al più presto!
I cortili e le aule, ma sopratutto tutti noi sentiamo la vostra mancanza.

don Nicola

Versione app: 3.15.2.1 (d623a81)