Carisma Salesiano

Lo Stemma del cardinale

mons. Angel Fernandez Artime

Nello stemma, ideato da Giorgio Aldrighetti (dell'oratorio di Chioggia) spiccano tre figure: Maria Ausiliatrice, l’ancora e il Buon Pastore.


Domenica 09 luglio scorso il Santo Padre Papa Francesco ha sorpreso tutti - anche gli interessati - con l’annuncio della creazione di 21 nuovi cardinali il 30 settembre 2023, tra cui anche il Rettor Maggiore dei Salesiani don Ángel Fernandez Artime.

Dopo l’iniziale sorpresa e smarrimento per un onore e un incarico così grande don Ángel ha incominciato a prepararsi alla prossima nomina concentrandosi su tutti i particolari del suo importante incarico, non da ultimo lo stemma cardinalizio che contraddistingue chi viene chiamato a così alti incarichi di collaborazione con il Santo Padre.

Ecco allora il Rettor Maggiore rivolgersi ad un nostro concittadino perché potesse predisporre lo stemma che avrebbe caratterizzato il suo nuovo compito. Nello stemma, ideato secondo tutte le regole dell’Araldica, dal nostro caro Grand’Ufficiale Giorgio Aldrighetti, araldista facente parte della Famiglia Salesiana, e creato graficamente dall’eccellente Enzo Parrino di Monterotondo (Roma), spiccano tre figure che raccontano la pietà, le origini e la missione del prossimo Cardinale: il Monogramma incoronato di Maria Ausiliatrice, l’ancora e il Buon Pastore. 

Il Monogramma di Maria Ausiliatrice, incoronato, fa riferimento alla “Madonna di Don Bosco” tanto cara a tutti i Salesiani e in particolare a don Ángel, Successore di Don Bosco; l’ancora, espressamente richiesta dal prossimo Cardinale, fa riferimento alla famiglia di pescatori da cui è originario il Rettor Maggiore, oltre ad essere anche la figura principale che campeggia sullo stemma della Congregazione Salesiana; il Buon Pastore (come lo si può ritrovare rappresentato in una statuetta del III sec. ritrovata nelle Catacombe di San Callisto a Roma) richiama la missione di Cristo ad essere “pastori” del popolo affidato ai ministri ordinati.

Esiste una particolarità circa lo stemma del nuovo Cardinale: dietro lo scudo non è stata posta la classica croce astile usualmente ascritta ai Vescovi e ai Cardinali poiché don Ángel Fernandez Artime non ha ricevuto il Sacramento dell’Ordine nel grado dell’Episcopato; verrà consacrato vescovo il prossimo anno, dopo la cessazione dal servizio di Rettor Maggiore dei Salesiani di don Bosco e in tale momento, al suo scudo, verrà accollata la croce astile. 

Preghiamo allora per il prossimo ministero del Rettor Maggiore nella speranza che ci possa donare la sua presenza tra noi al più presto, magari per ringraziare di persona chi ha curato e creato il suo stemma cardinalizio.

articolo di : d. Giorgio Bazzo SDB

Versione app: 3.13.5.5 (0d94227)